ORISPORT     

FEDERAZIONE     |   DOCUMENTAZIONE     |   GARE     |   NOTIZIE     |   PUBBLICAZIONI     |   SCUOLA     |   FORMAZIONE     |   SPORT PER TUTTI

CO RN 03/09/2008

CAMPIONATI EUROPEI PER SORDI: UN RESOCONTO


Che quelli 2008 non sarebbero stati Europei facili lo abbiamo capito già in fase di preparazione e di allenamento; la fortuna non era decisamente dalla nostra parte: due atleti super-preparati quali Graziella Di Bella e Mauro Bussi alle prese con problemi fisici. Una appendicite per lei, un infortunio patito al raduno in Slovenia per lui.
Graziella è riuscita con grande coraggio e una incredibile forza di volontà a recuperare e rimettersi perfettamente in piedi dopo l’intervento subito, grazie ad un programma di recupero dettagliato, costante. Tutto ciò grazie anche all’aiuto degli altri atleti, resisi disponibili per allenarsi tutti insieme nella settimana di Ferragosto.

Ma la sfortuna ha continuato a colpire din dalla prima gara, la sprint: questa sarebbe infatti la specialità preferita sia da Vanessa Ricci Bitti da che Luigi Lerose. Ebbene, emozioni e agitazione hanno fatto si che la loro prova non sia stata positiva, e dopo un errore tecnico non recuperabile per la classifica Vanessa ha avuto anche una punzonatura mancante. I piazzamenti sono stati quindi: Tutzer 8°, Di Bella 12° e Grigolli 13°; in campo maschile : Pegoretti al 12°, Jabr al 32° e Lerose al 34°.
La gara Long si è dimostrata piuttosto difficile anche a causa di una vegetazione molto diversa da quella a cui siamo abituati; tutti – tranne Vanessa Ricci Bitti costretta al ritiro – hanno però reagito bene, gareggiando fino in fondo ottenendo anche buoni piazzamenti, e ancor più tempi parziali veramente buoni: Tutzer 10°, Di Bella 18°, (su 24). Tra gli uomini: Lerose 20°, Pegoretti 26°, Jabr 27° e Santini 31°. (su 49)
La gara middle è stata, alla fine, la migliore per tutti. Una gara molto scorrevole nella quale la posizione migliore è stata da Graziella Di Bella che ha ottenuto il 9°posto seguita da Grigolli 14°, Ricci Bitti 19° e Tutzer 22° Tra gli uomini abbiamo avuto Lerose al 13° posto, Pegoretti 28°, Santini 32° e Jabr 35°.

Ma la gara più bella e spettacolare l’abbiamo vissuta con la staffetta maschile: Lerose, 1° frazionista, ha lasciato le altre squadre allibite quando è giunto al cambio per il secondo frazionista in prima posizione assoluta. Alla fine il successo personale di Lerose ha contribuito a far conquistare un 6° posto finale, su 13 formazioni al via.
Risultati meno positivi per la staffetta femminile : Grigolli ha preso il posto di Ricci Bitti nella formazione italiana, ma un errore in seconda frazione ha portato la staffetta al 5° posto finale.

Personalmente ho trovato l’esperienza positiva, tutto è andato bene anche in modo superiore alle attese. Tutti gli atleti hanno avuto un comportamento serio e responsabile rispettando le regole del Campionato Europeo; l’organizzazione si è dimostrata perfetta e si è respirato un buon clima di amicizia, di collaborazione e di disponibilità fra tutti i partecipanti..
Ora ci attende un compito impegnativo: toccherà a noi l’organizzazione del Campionato Europeo previsto per il 2012 nella provincia di Trento.

Brunella Grigolli
(inserito da Bruno Trebbi)



allegati
tipo 'image/jpeg'
nome '22082008592_41_1.jpg'
dimensione 52,88 kBytes
scarica